Monti

Europei tiro arco paralimpico a Olbia

Torna a Olbia per il secondo anno consecutivo la Para-Archery European Cup, prima tappa del circuito internazionale di tiro con l'arco paralimpico in programma dal 2 al 10 giugno. Venticinque nazioni rappresentate e 119 atleti sulla linea di tiro, con i migliori arcieri paralimpici d'Europa, ennesimo grande evento internazionale che quest'anno arriva in Italia dopo la Youth Cup di Rovereto e prima del Mondiale Campagna di settembre a Cortina d'Ampezzo. Tra le 25 Nazioni in gara ci sarà naturalmente anche l'Italia, che l'anno scorso sbaragliò la concorrenza. Gli azzurri hanno finito il rodaggio con i Campionati italiani Targa andati in scena lo scorso weekend a Cologno Monzese. Nell'arco olimpico maschile vestiranno la maglia della Nazionale Giulio Genovese (Dyamond Archery Palermo), bronzo domenica scorsa, Stefano Travisani (Fiamme Azzurre) e Fabio Tomasulo (Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa). Tra le donne non poteva mancare la fresca campionessa nazionale Elisabetta Mijno (Fiamme Azzurre) che tirerà insieme alle compagne Veronica Floreno (Dyamond Archery Palermo) e Annalisa Rosada (Arcieri Del Leon). Ricca di talento anche la squadra compound maschile con Alberto Simonelli (Fiamme Azzurre), reduce dal quarto posto a squadre in Coppa del Mondo con l'Italia dei normodotati, insieme al campione Nazionale 2018 Paolo De Venuto (Frecce Azzurre), che farà il suo esordio in maglia azzurra proprio ad Olbia, Matteo Bonacina (Arcieri Castiglione Olona) e Giampaolo Cancelli (Arcieri Torrevecchia). Nel compound femminile si presenteranno in Sardegna coloro che hanno concluso sul podio il Campionato italiano in questo ordine: Maria Andrea Virgilio (Dyamond Archery Palermo), Giulia Pesci (Arcieri Ardivestra) e Eleonora Sarti (Fiamme Azzurre). Nazionale tutta tricolore anche nel W1 con il campione italiano Salvatore Demetrico (Arcieri Camporotondo) affiancato da Fabio Azzolini (Arcieri Montale) e Daniele Cassiani (Arcieri Fivizzano). Nel femminile spazio all'altra campionessa d'Italia Asia Pellizzari (Arcieri Del Castello) che a Cologno Monzese ha ulteriormente migliorato il suo record personale sulle 72 frecce.(ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie